Estonia: 2 euro commemorativo “100° anniversario della fondazione dell’Università di Tartu” 2019.

L’Estonia nel 2019 emetterà una moneta da 2 euro commemorativa dedicata al “100° anniversario della fondazione dell’Università di Tartu”. L’Università di Tartu è l’ateneo della città di Tartu, in Estonia. Considerata dagli estoni l’università nazionale, è stata fondata nel 1632 dal re di Svezia Gustavo Adolfo II. In seguito alla conquista dell’indipendenza dell’Estonia, nel 1919 l’università divenne un’istituzione estone. Dopo la prima, breve occupazione sovietica del 1940 (conseguente al Patto Molotov-Ribbentrop), nel 1941 Tartu tornò sotto il controllo della Germania nazista, che ripristinò per la città e per la sua università il nome di “Dorpat”. Nel 1944 la definitiva occupazione sovietica delle repubbliche baltiche da parte dell’Unione sovietica sancì la sottomissione al potere comunista dell’ateneo fino al 1991. Durante il periodo sovietico la lingua primaria dell’insegnamento rimase l’estone, anche se alcuni corsi erano tenuti in russo. I percorsi accademici furono però uniformati a quelli dell’Unione sovietica, e tracce di questa caratteristica sono rintracciabili ancora oggi. Il pieno ritorno all’autonomia accademica dell’università risale al 1992, l’anno successivo alla riconquista dell’indipendenza da parte dell’Estonia. Nel corso della sua storia è stata anche indicata come Universität Dorpat, nome tedesco della città di Dorpat, Academia Gustaviana, Università di Jur’ev e Тартуский университет. Fa parte del Gruppo di Coimbra. L’Estonia nel 2019 emetterà anche un’altra moneta da 2 euro commemorativa dedicata al “150° anniversario del primo Festival Nazionale della Canzone in Estonia 2019”. *Image fantasy.

Valore facciale: 2 Euro
Diametro: 25,75 mm
Peso moneta: 8,5 grammi
Spessore: 2,20 mm
Metallo: CuNi25 – CuZn20Ni5/Ni/CuZn20Ni5
Progettista:
Tiratura: da definire
Data emissione: 2019.

Precedente Estonia: 2 euro commemorativo “150° anniversario del primo Festival Nazionale della Canzone in Estonia” 2019. Successivo Estonia: programma emissioni numismatiche per l’anno 2019.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.