Spagna: serie divisionale dedicata al “25° anniversario del Trattato di Maastricht” 2017.

La zecca Spagnola ha presentato una divisionale dedicata al “25° anniversario del Trattato di Maastricht”. La divisionale in qualità BU, contiene le otto monete in circolazione ordinaria e la commemorativa da 2 euro della serie Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO, dedicata ai “Monumenti di Oviedo e del Regno delle Asturie – Chiesa di Santa Maria del Naranco”. La Spagna quest’anno ha dedicato la moneta da 30 euro al 25° anniversario del Trattato di Maastricht. Il Trattato di Maastricht, o Trattato dell’Unione europea, è un trattato che è stato firmato il 7 febbraio 1992 a Maastricht nei Paesi Bassi, sulle rive della Mosa, dai dodici paesi membri dell’allora Comunità Europea, oggi Unione europea, che fissa le regole politiche e i parametri economici e sociali necessari per l’ingresso dei vari Stati aderenti nella suddetta Unione. È entrato in vigore il 1º novembre 1993.Peso: 150 grammi
Metallo: Rame / Alluminio / Nickel
Qualità: FDC
Valore facciale: 5,88 euro
Contenuto: 1c-2c-5c-10c-20c-50c-1 euro-2 euro-2 euro commemorativo “Chiesa di Santa Maria del Naranco”
Tiratura: 20.000 pezzi
Prezzo emissione: 21,49 euro
Emissione: marzo 2017.

Vaticano: 50 Euro commemorativo in oro dedicato al “Basilica Pontificia di Sant’Antonio di Padova” 2017.

Il Vaticano nel 2017 emetterà una moneta d’oro commemorativa da 50 euro dedicata al “Basilica Pontificia di Sant’Antonio di Padova”. L’Ufficio Filatelico e Numismatico dedica quest’anno alla Basilica Pontificia di Sant’Antonio di Padova, la moneta da 50 euro d’oro raffigura sul retro un particolare dell’esterno della basilica Pontificia di Sant’Antonio di Padova, sulla sinistra la statua equestre del Gattamelata; in alto il valore della moneta 50 EURO e in basso lo stato emettitore CITTA’ del VATICANO. Il dritto raffigura lo stemma del Papa Francesco I con in basso la firma del pontefice; in semicerchio l’anno “ANNO V- MMXVII”; sulla destra la centro la firma dell’autore P. DanieleIl 50 euro in oro, opera di Patrizio Daniele, rappresenta la facciata della Basilica, che non solo è il principale monumento di Padova ma anche uno tra i maggiori capolavori d’arte del mondo. La costruzione del tempio iniziò poco dopo la morte del Santo, nel 1232, con lo scopo di ricevere i pellegrini che da subito affluirono nel luogo dove riposavano le sue spoglie mortali, e nella sua parte principale fu compiuta sul finire del secolo. Se nell’insieme il maestoso edificio palesa un forte influsso della Basilica di S. Marco in Venezia, nelle strutture massicce e imponenti è prettamente romanico, mentre l’intera parte absidale slanciata e con le nove cappelle a raggiera appartiene al più puro gotico. Queste diverse e contrastanti caratteristiche sono fuse in un insieme del tutto originale, che a prima vista distingue la Basilica da ogni altro luogo di culto medievale. La Pontificia Basilica di Sant’Antonio di Padova è uno dei principali luoghi di culto cattolici della città di Padova, in Veneto. Riconosciuto dalla Santa Sede come Santuario internazionale, è anche uno dei più celebri e frequentati luoghi di culto della cristianità. L’architetto è sconosciuto, ma probabilmente fu un francescano di genio e di vasta cultura figurativa. Il tempio fu iniziato nel 1232 a onore di s. Antonio di Padova e fu compiuto nella sua parte principale sul finire del 1200. Il Vaticano nel 2017 emetterà anche un’altra moneta da 20 euro in oro con lo stesso tema.
Valore facciale: 50 euro
Qualità: Fondo specchio – Proof
Metallo: Oro 917/1000
Diametro: 28 mm
Peso: 15 grammi
Bordo circolare: Zigrinato Fine
Tiratura: 1.800 pezzi
Scultore: Patrizio Daniele
Incisore: Luciana De Simoni
Zecca: IPZS (Italia)
Prezzo emissione: 824,00 euro
Data di Emissione: 5 ottobre 2017.
Image: UFN

Germania: Folder Serie 5 zecche BE dei 2 Euro “Stati tedeschi serie – Rheinland-Pfalz, Porta Nigra” 2017.

Il Ministero delle Finanze nel 2017 emetterà un folder contenente la moneta da 2 euro commemorativa “Stati tedeschi serie – Rheinland-Pfalz, Porta Nigra” nella versione delle 5 zecche in versione FS. La serie è giunta alla dodicesima emissione. La parte comune europeo della moneta commemorativa da 2 euro corrisponde alla moneta circolazione da 2 euro. Il bordo della moneta contiene carattere approfondito invariata la scritta: “UNITÀ E GIUSTIZIA E LIBERTÀ”. Sul bordo della moneta sono noti dalle stelle europee, la questione particolare e la marca di nazionalità “D” per il Paese della Repubblica Federale di Germania. Il lato nazionale della moneta mostra la Porta Nigra, patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 1986, è l’edificio rappresentativo della più grande città romana a nord delle Alpi “Storia di Treviri”. Esemplifica il ricco patrimonio romano dello stato federale della Renania-Palatinato. In basso al centro la scritta RHEEINLAND-PFALZ e sotto il codice del paese di emissione «D», nella parte centrale sinistra il marchio della zecca «A»,«D»,«F»,«G» o «J») e sopra al centro l’anno di emissione 2017. Sull’anello esterno della moneta figurano le 12 stelle della bandiera dell’Unione europea. La Porta Nigra è un’ampia porta romana della città di Treviri, in Germania. Attualmente è la porta romana più grande al nord delle Alpi e fa parte del complesso dei Beni patrimonio dell’umanità di Treviri, così inserito nell’Elenco dei patrimoni dell’umanità dall’UNESCO nel 1986. Il nome Porta Nigra è stato coniato nel Medioevo a causa del colore scuro della sua pietra; il nome originale romano non è stato conservato. Gli abitanti locali comunque usano chiamare la Porta Nigra semplicemente Porta. Il numero previsto di copie per la circolazione è di 30 milioni di pezzi. La moneta a corso legale in tutta l’area dell’euro. Il set contiene una moneta per ogni zecca.
• Peso moneta: 8,50 grammi
• Diametro moneta: 25,75 millimetri
• Qualità: Proof
• Valore facciale: 10 euro
• Tiratura: Proof 28.000 per ogni zecca (A-D-F-G-J)
• Incluse nel folder tantissime notizie
• Prezzo emissione: Proof 32,25 euro (incl. IVA. Escl. Imballaggio e spedizione)
• Emissione: 2017.

Austria: 1.5, 4, 10, 25, 50 e 2×100 Euro commemorativo dedicato alla “Filarmonica di Vienna” 2017.

Le monete della serie Filarmonica di Vienna 2017, sono delle monete lingotti che l’Austria emette da anni in diversi metalli, oro, argento e platino. Come gli altri pezzi Vienna Philharmonic, è stato progettato e incisa dallo scultore austriaco della zecca Thomas Pesendorfer . La moneta mostra in primo piano al centro l’organo della sala d’oro da concerto Musikverein a Vienna, sede della famosa Orchestra Filarmonica di Vienna (Wiener Philarmoniker). Il tedesco titolo di stato “Republik Österreich” è inciso sopra l’organo intorno periferia della moneta, mentre la purezza è descritta direttamente sotto la strumento a tastiera. La data è stampata in piccolo sotto l’indicazione della purezza, e il valore della moneta è presente nella parte inferiore del recto, ad arco intorno al bordo. Un assortimento di strumenti musicali utilizzati dalla Orchestra Filarmonica di Vienna è raffigurato sul retro, tra cui un violoncello , quattro violini , un arpa , fagotto e corno viennese . In primo piano sopra gli strumenti è l’iscrizione ad arco “per Wiener Philharmoniker”.
Tema: Vienna Philahrmonikers

Qualità: UNC
Valore nominale: 1,5 euro
Metallo: Argento 999/1000
Diametro: 37 mm
Peso: 31,07 grammi (1 oncia)
Bordo: liscio
Tiratura: 10.000.000
Prezzo: 22,68 euro
Emissione: 6 febbraio 2017

Qualità: UNC
Valore nominale: 4 euro
Metallo: Oro 999,9/1000
Diametro: 13 mm
Peso: 1,24 grammi (1/25 oncia)
Bordo: liscio
Progetto: Thomas Pesendorfer
Tiratura: 80.000
Prezzo emissione: 58,10 euro.
Emissione: 6 febbraio 2017

Qualità: UNC
Valore nominale: 10 euro
Metallo: Oro 999,9/1000
Diametro: 16 mm
Peso: 3,121 grammi (1/10 oncia)
Spessore: 1,2 mm
Bordo: liscio
Tiratura: 160.000
Prezzo emissione: 127,00 euro
Emissione: 6 febbraio 2017

Qualità: UNC
Valore nominale: 25 euro
Metallo: Oro 999,9/1000
Diametro: 22 mm
Peso: 7,78 grammi (1/4 oncia)
Spessore: 1,2 mm
Bordo: liscio
Tiratura: 70.000
Prezzo emissione: 307 euro
Emissione: 6 febbraio 2017

Qualità: UNC
Valore nominale: 50 euro (1/2 oncia)
Metallo: Oro 999,9/1000
Diametro: 28 mm
Peso: 15,55 grammi
Spessore: 1,2 mm
Bordo: liscio
Tiratura: 60.000
Prezzo emissione: 599 euro
Emissione: 6 febbraio 2017

Qualità: UNC
Valore nominale: 100 euro
Metallo: Platino 999,5/1000 (1 oncia)
Diametro: 37 mm
Peso: 31,10 grammi
Spessore: 2,0 mm
Bordo: liscio
Tiratura: 500.000
Prezzo emissione: 1216 euro
Emissione: 6 febbraio 2017

Qualità: UNC
Valore nominale: 100 euro
Metallo: Oro 999,9/1000 (1 oncia)
Diametro: 37 mm
Peso: 31,103 grammi
Spessore: 2,0 mm
Bordo: liscio
Tiratura: 500.000
Prezzo emissione: 1166 euro
Emissione: 6 febbraio 2017.

San Marino: Bozzetto 2 euro commemorativo dedicato al “750° anniversario della nascita di Giotto”

Come vi avevamo già annunciato il 3 luglio 2016, San Marino nel 2017 emetterà una moneta commemorativa da 2 euro fior di conio, dedicata al “750° anniversario della nascita di Giotto”. Giotto di Bondone, forse diminutivo di Ambrogio o Angiolo, conosciuto semplicemente come Giotto (Vespignano in Mugello, 1267 circa – Firenze, 8 gennaio 1337), è stato un pittore e architetto italiano. Protagonista della civiltà artistica gotica italiana, rinnovò radicalmente il linguaggio figurativo. A partire dagli anni Novanta del 13° secolo, con probabilità dal 1296, fu impegnato nella realizzazione dell’opera destinata a dargli fama eterna: gli affreschi della basilica superiore di Assisi con le Storie di S. Francesco. Nel dritto a sinistra è raffigurato un particolare del campanile del Duomo di Firenze, opera architettonica di Giotto; in verticale le scritte “SAN MARINO”, “GIOTTO” e le date “1267 – 2017”; a destra un particolare del ritratto di Giotto di Bondone, particolare di  un ritratto conservato al Louvree, la sigla della bozzettista Luciana De Simoni “LDS”; In basso al centro la lettera “R”, della Zecca Italiana che ne ha curato la coniazione. Intorno le dodici stelle dell’Unione Europea. Il rovescio a sinistra il valore 2; a destra sei linee verticali su cui sono sovrapposte dodici stelle, ognuna prima dell’estremità di ogni linea; al centro delle linee è rappresentata l’Unione europea in cui i confini tra gli Stati membri sono marcati con una linea sottile. L’iscrizione EURO è sovrapposta orizzontalmente al centro della parte laterale destra, sotto la lettera O di Euro la sigla dell’autore LL a lettere sovrapposte. Bordo finemente zigrinato con incisione e alternanza di stelle e coppie del numero 2 diritto e capovolto.
Peso moneta: 8,50 grammi
Diametro moneta: 25,75 millimetri
Spessore: 2,20 millimetri
Bordo: zigrinatura fine con “*” e “2” ripetuti 6 volte, alternativamente dritti e capovolti
Anno: 2017
Qualità: FDC
Valore facciale: 2 euro
Zecca: Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato
Disegnatore: Luciana de Simoni
Tiratura: 70.500
Prezzo emissione: 16 euro
Spese di Consegna Italia/San Marino: 5,50 €
Spese di Consegna Fuori dall’Italia: 7,80 €
Emissione: 30 marzo 2017.