Italia: Serie divisionale FDC “60° anniversario dei trattati di Roma” 2017.

L’Italia nel 2017 emetterà una serie divisionale dedicata al 60° anniversario dei trattati di Roma. La serie divisionale sarà composta da 10 pezzi nella versione FDC, costituita dalle monete da 1 – 2 – 5 – 10 – 20 e 50 eurocent – 1 e 2 euro, una moneta da 2 euro commemorativa dedicata al 400° Anniversario del Completamento della Basilica di S. Marco a Venezia e una moneta da 5 euro commemorativa dedicata al 60° anniversario dei trattati di Roma. Il trattato che istituisce la Comunità economica europea (TCEE) è il trattato internazionale che ha istituito, appunto, la CEE. È stato firmato il 25 marzo 1957 insieme al trattato che istituisce la Comunità europea dell’energia atomica (TCEEA); insieme, sono detti “Trattati di Roma”.Metallo: Rame / Alluminio / Nickel
Contenuto: 1c-2c-5c-10c-20c-50c-1 euro-2 euro – 2 euro “400° Anniversario del Completamento della Basilica di S. Marco a Venezia” e 5 euro commemorativa dedicata al 60° anniversario dei trattati di Roma;
Valore nominale: 10,88 euro
Qualità: FDC
Zecca: Istituto Poligrafico dello Stato
Tiratura: 10.000
Prezzo emissione: 54 euro
Emissione: 22 marzo 2017.

Tema: 60° anniversario dei trattati di Roma
Valore nominale: 5 euro
Metallo: argento 925/1000
Finezza: legale 925 – tolleranza ± 3 ‰
Peso: 18 g – Tolleranza ± 5 ‰
Diametro: 32 mm
Finitura: Fior di conio/ S.U. e Proof
Bordo: godronatura spessa continua
Designer: Maria Carmela Colaneri
Zecca: Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato
Data emissione: 22 marzo 2017

Italia: Cofanetto Proof 2 euro commemorativo “400° anniversario del completamento della basilica di San Marco a Venezia” 2017.

L’Italia nel 2017, emetterà un cofanetto in qualità Proof, contenente la moneta da 2 euro commemorativa dedicata al 400° anniversario del completamento della basilica di San Marco a Venezia. La moneta verrà emessa in versione per la circolazione, in versione Proof (Cofanetto) e inserita nella divisionale FDC. La moneta raffigura la facciata della Basilica di San Marco a Venezia; in esergo, le date «1617» e «2017», rispettivamente anno di completamento della Basilica e anno di emissione della moneta, poste ai lati del monogramma «RI» della Repubblica italiana; in basso, la scritta «San Marco»; a destra «LDS», iniziali dell’autore Luciana De Simoni; in alto, la scritta «Venezia» e «R», identificativo della Zecca di Roma; nel giro, le dodici stelle dell’Unione europea. La basilica di San Marco a Venezia è la chiesa principale della città, cattedrale metropolitana e sede del patriarca. Assieme all’omonimo campanile e a piazza San Marco, che da essa prende il nome, è il principale monumento di Venezia e uno dei simboli d’Italia. Sull’anello esterno della moneta figurano le 12 stelle della bandiera dell’Unione europea. Nel cofanetto è contenuto il certificato di autenticità.Tema: 400° anniversario del completamento della basilica di San Marco a Venezia
Valore facciale: 2 Euro
Qualità: Proof
Tiratura: 8.000 Proof (totale 1.500.000 – 15.000 FDC)
Diametro: 25,75 millimetri
Peso: 8,5 grammi
Disegno: Luciana De Simoni
Zecca: Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato
Prezzo emissione: 22 euro
Data emissione: 22 marzo 2017
Images: IPZS.

Italia: 20 Euro commemorativo dedicato all’ “Arte de 17° secolo: architetto Francesco Borromini” 2017.

L’Italia attraverso la Commissione Permanente Tecnico-Artistica ha autorizzata l’emissione della moneta d’oro da 20 euro dedicata all’Arte del 17° secolo: architetto Francesco Borromini, in versione proof, millesimo 2017, da cedere, in appositi contenitori, ad enti, associazioni e privati italiani o stranieri. Dritto: busto di Francesco Borromini, ispirato a un autoritratto custodito nella chiesa di San Carlo alle Quattro Fontane a Roma; in secondo piano, la scala elicoidale all’interno di Palazzo Barberini a Roma; nel giro, “REPUBBLICA ITALIANA” tra le api, uno dei simboli della famiglia Barberini, e il nome dell’autore “U. PERNAZZA”. Rovescio: particolare del “lanternino” di Sant’Ivo alla Sapienza inserito all’interno della pianta della chiesa; ai lati, il valore “20 EURO”; in alto, “BORROMINI”; a destra, “R”, identificativo della Zecca di Roma; a sinistra, stella a otto punte, particolare dell’interno della cupola della chiesa; in basso, “1667” e “2017”, rispettivamente anno della scomparsa di Borromini e anno di emissione della moneta. Sul bordo: zigrinatura fine. Francesco Borromini, nato Francesco Castelli (Bissone, 27 settembre 1599 – Roma, 3 agosto 1667), è stato un architetto ticinese operante quasi esclusivamente a Roma, tra i principali esponenti dell’architettura barocca.
Tema: architetto Francesco Borromini
Valore nominale: 20 euro
Metallo: Oro 900/1000
Finezza: legale 900 – tolleranza ± 1 ‰
Peso: 6,451 g – Tolleranza ± 5 ‰
Diametro: 21 mm
Finitura: Proof
Bordo: zigrinatura fine
Designer: Uliana Pernazza
Zecca: Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato
Tiratura: 1.200 esemplari
Prezzo emissione: 310,00 euro
Data emissione: 2017

Italia: 10 euro commemorativo serie «Europa Star Programme – L’età del ferro e del vetro», dedicata alla “Galleria Vittorio Emanuele II a Milano” 2017.

L’Italia ha autorizzata l’emissione della moneta d’argento da euro 10 della Serie «Europa Star Programme – L’età del ferro e del vetro», dedicata alla Galleria Vittorio Emanuele II a Milano, in versione proof, millesimo 2017, da cedere, in appositi contenitori, ad enti, associazioni e privati italiani o stranieri. Rovescio: veduta della Galleria Vittorio Emanuele II a Milano, opera dell’architetto Giuseppe Mengoni, con particolare risalto alla cupola architettonica in ferro; in alto, il valore “10 EURO” e l’anno di emissione della moneta “2017”; ad arco, la scritta “● GALLERIA ● VITTORIO ● EMANUELE ● II ●”; nella fascia centrale, la scritta “● ARCHITETTURE ● DEL ● FERRO ●”. Dritto: volto che rappresenta l’Italia all’interno di una stella a cinque punte con elementi dello stemma della Repubblica: ruota dentata e rami di quercia e ulivo; sopra, tra due punte della stella, corona turrita; sotto, logo di Europa Star Programme e nome dell’autore “COLANERI”; in basso a destra, “R”; nel giro “REPUBBLICA ITALIANA”. Sul bordo: godronatura spessa discontinua. La galleria Vittorio Emanuele II è una galleria commerciale di Milano che, in forma di strada pedonale coperta, collega piazza Duomo a piazza della Scala. Per la presenza di eleganti negozi e locali, fin dalla sua inaugurazione fu sede di ritrovo della borghesia milanese tanto da essere soprannominata il “salotto di Milano”: costruita in stile neorinascimentale, è tra i più celebri esempi di architettura del ferro europea e rappresenta l’archetipo della galleria commerciale dell’Ottocento.
Tema: Galleria Vittorio Emanuele II a Milano
Valore nominale: 10 euro
Metallo: argento 925/1000
Finezza: legale 925 – tolleranza ± 3 ‰
Peso: 22 g – Tolleranza ± 5 ‰
Diametro: 34 mm
Finitura: Proof
Bordo: godronatura spessa continua
Designer: Maria Carmela Colaneri
Zecca: Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato
Tiratura: 8.000
Prezzo emissione: 60 euro
Data emissione: 2017

Italia: 10 euro commemorativo dedicato alla Serie “Italia delle Arti – Sassi di Matera” 2017.

L’Italia ha autorizzata l’emissione della moneta d’argento da euro 10 della Serie “Italia delle Arti – Sassi di Matera”, in versione proof, millesimo 2017, da cedere, in appositi contenitori, ad enti, associazioni e privati italiani o stranieri. Dritto: la Chiesa di Santa Maria de Idris, situata nella parte alta dello sperone occioso del Montirone, nelle vicinanze di San Pietro Caveoso; nel giro, “REPUBBLICA ITALIANA”; a destra, il nome dell’autore “CASSOL”. Rovescio: particolare di affresco all’interno della chiesa rupestre di Santa Lucia alle Malve; nel campo di sinistra, “R”, identificativo della Zecca di Roma, l’anno di emissione della moneta “2017” e il valore “10 EURO”; ad arco, nella parte superiore, la scritta “ITALIA DELLE ARTI”; in esergo, la scritta “MATERA”. Sul bordo: godronatura spessa discontinua. I Sassi di Matera costituiscono il centro storico della città di Matera. Il Sasso “Caveoso” e il Sasso “Barisano”, insieme al rione “Civita”, formano un complesso nucleo urbano. I Sassi di Matera sono stati iscritti nella lista dei patrimoni dell’umanità dall’UNESCO nel 1993. Sono stati il primo sito iscritto dell’Italia meridionale
Tema: Sassi di Matera
Valore nominale: 10 euro
Metallo: argento 925/1000
Finezza: legale 925 – tolleranza ± 3 ‰
Peso: 22 g – Tolleranza ± 5 ‰
Diametro: 34 mm
Finitura: Proof
Bordo: godronatura spessa discontinua
Designer: Maria Angela Cassol
Zecca: Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato
Prezzo emissione: 60 euro
Data emissione: 2017

Italia: 5 euro commemorativo dedicato a “Castello del Buonconsiglio a Trento” 2017.

L’Italia ha autorizzata l’emissione della moneta d’argento da euro 5 della Serie “Italia delle Arti – Castello del Buonconsiglio a Trento”, in versione proof, millesimo 2017, da cedere, in appositi contenitori, ad enti, associazioni e privati italiani o stranieri. Dritto: composizione di elementi del primo nucleo del Castello del Buonconsiglio di Trento, detto Castelvecchio, e della Torre d’Augusto; nel giro, a sinistra, “REPUBBLICA ITALIANA” e “2017”, anno di emissione della moneta; in verticale, a destra, il nome dell’autore “PETRASSI”. Rovescio: composizione di scene e particolari decorativi del Castello del Buonconsiglio di Trento, tratti dagli affreschi del Ciclo dei Mesi di Torre Aquila del Maestro boemo Venceslao; in alto, la scritta “ITALIA DELLE ARTI”; al centro, il valore “5 EURO”; a destra, “R”, identificativo della Zecca di Roma; in esergo, la scritta “TRENTO”. Sul bordo: godronatura spessa continua. Il castello del Buonconsiglio è uno degli edifici più conosciuti di Trento e uno tra i maggiori complessi monumentali del Trentino-Alto Adige. Il castello è stato edificato con funzioni difensive sopra un rilievo roccioso, originariamente sede di un castrum romano. Il dosso in cui venne edificata la fortezza a partire dal XIII secolo era denominato Malconsey.
Tema: Castello del Buonconsiglio a Trento
Valore nominale: 5 euro
Metallo: argento 925/1000
Finezza: legale 925 – tolleranza ± 3 ‰
Peso: 18 g – Tolleranza ± 5 ‰
Diametro: 32 mm
Finitura: Proof
Bordo: godronatura spessa continua
Designer: Silvia Petrassi
Zecca: Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato
Prezzo emissione: 50 euro
Data emissione: 2017