Italia: Rotolino 2 euro commemorativo “400° anniversario del completamento della basilica di San Marco a Venezia” 2017.

Come vi avevamo già annunciato il 23 dicembre 2016 e il 26 gennaio 2017, l’Italia il 21 giugno 2017, ha emesso dei rotolini contenenti 25 monete da 2 euro commemorative in qualità UNC dedicate al “400° anniversario del completamento della basilica di San Marco a Venezia”. La moneta raffigura la facciata della Basilica di San Marco a Venezia; in esergo, le date «1617» e «2017», rispettivamente anno di completamento della Basilica e anno di emissione della moneta, poste ai lati del monogramma «RI» della Repubblica italiana; in basso, la scritta «San Marco»; a destra «LDS», iniziali dell’autore Luciana De Simoni; in alto, la scritta «Venezia» e «R», identificativo della Zecca di Roma; nel giro, le dodici stelle dell’Unione europea. La basilica di San Marco a Venezia è la chiesa principale della città, cattedrale metropolitana e sede del patriarca. Assieme all’omonimo campanile e a piazza San Marco, che da essa prende il nome, è il principale monumento di Venezia e uno dei simboli d’Italia.
Tema: 400° anniversario del completamento della basilica di San Marco a Venezia
Valore facciale: 25x 2 Euro
Qualità: UNC
Tiratura: 1.500.000 (7.000 Proof)
Diametro: 25,75 mm
Peso rotolino: 212,50 grammi
Peso: 8,5 grammi
Disegno: Luciana De Simoni
Zecca: Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato
Prezzo emissione: al facciale
Data emissione: 27 gennaio 2017
Images: IPZS.

Italia: Divisionale FDC “400° anniversario del completamento della basilica di San Marco a Venezia” 2017.

L’Italia nel 2017 ha emesso una divisionale contenente oltre alle otto monete per la circolazione, anche la moneta da 2 euro commemorativa dedicata al 400° anniversario del completamento della basilica di San Marco a Venezia in versione FDC. Serie divisionale composta da 9 pezzi nella versione FDC, costituita dalle monete da 1 – 2 – 5 – 10 – 20 e 50 eurocent – 1 e 2 euro, una moneta da 2 euro commemorativa dedicata al 400° anniversario del completamento della basilica di San Marco a Venezia. La basilica di San Marco a Venezia è la chiesa principale della città, cattedrale metropolitana e sede del patriarca. Assieme all’omonimo campanile e a piazza San Marco, che da essa prende il nome, è il principale monumento di Venezia e uno dei simboli d’Italia.Metallo: Rame / Alluminio / Nickel
Contenuto: 1c-2c-5c-10c-20c-50c-1 euro-2 euro – 2 euro “2 euro commemorativa dedicata al 400° anniversario del completamento della basilica di San Marco a Venezia”;
Valore nominale: 5,88 euro
Qualità: FDC
Zecca: Istituto Poligrafico dello Stato
Tiratura: 11.000
Prezzo emissione: 24 euro
Emissione: maggio 2017
Image: IPZS

Italia: addio alle monete da 1 e 2 cent entro il 2018.

Come la Finlandia nel 2002, l’Olanda nel 2004, l’Irlanda nel 2010 e il Belgio nel 2014, anche l’Italia decide di dire addio alle monete da 1 cent e 2 cent. La decisione presa dalla Camera dei deputati ha approvato una mozione di Sergio Boccadutri (gruppo SEL) che impegna il Governo a sospendere il conio delle monete da 1 e 2 centesimi di euro dal 2018. La proposta era già stata fatta il 17 maggio 2013 in commissione europea e il 24 luglio 2013 alla Camera dei deputati, ma risultò invana. Il motivo principale sono i costi di produzione di queste monetine che supera di gran lunga il valore della moneta, per fare un esempio: per realizzare la moneta da 1 centesimo si spendono 4,5 centesimi di euro; per coniare la moneta da 2 centesimi si spendono 5,2 centesimi di euro; per quella da 5 centesimi il costo per la coniazione è di 5,7 centesimi di euro. Con questa manovra si risparmierebbero circa 21 milioni di euro l’anno. In Europa dal 2002 al 2013 sono state emesse oltre 5,1 miliardi di monete da 1 e 2 cent con una perdita totale di 1,4 miliardi di euro. C’è da dire che lo stop alla coniazione non è considerato come un blocco della circolazione, anche perché continuerebbero a circolare le vecchie monete e le monete coniate da altri stati europei. Altra considerazione è la possibilità di un aumento dell’inflazione dovuto all’arrotondamento dei prezzi in eccesso. Piccolo accorgimento, attenzione a buttare l’errore di conio della monetina da 1 cent coniata sulla moneta da 2 cent “Mole Antonelliana” vale moltissimo!!!!

Italia: Serie divisionale FDC “60° anniversario dei trattati di Roma” 2017.

L’Italia nel 2017 emetterà una serie divisionale dedicata al 60° anniversario dei trattati di Roma. La serie divisionale sarà composta da 10 pezzi nella versione FDC, costituita dalle monete da 1 – 2 – 5 – 10 – 20 e 50 eurocent – 1 e 2 euro, una moneta da 2 euro commemorativa dedicata al 400° Anniversario del Completamento della Basilica di S. Marco a Venezia e una moneta da 5 euro commemorativa dedicata al 60° anniversario dei trattati di Roma. Il trattato che istituisce la Comunità economica europea (TCEE) è il trattato internazionale che ha istituito, appunto, la CEE. È stato firmato il 25 marzo 1957 insieme al trattato che istituisce la Comunità europea dell’energia atomica (TCEEA); insieme, sono detti “Trattati di Roma”.Metallo: Rame / Alluminio / Nickel
Contenuto: 1c-2c-5c-10c-20c-50c-1 euro-2 euro – 2 euro “400° Anniversario del Completamento della Basilica di S. Marco a Venezia” e 5 euro commemorativa dedicata al 60° anniversario dei trattati di Roma;
Valore nominale: 10,88 euro
Qualità: FDC
Zecca: Istituto Poligrafico dello Stato
Tiratura: 10.000
Prezzo emissione: 54 euro
Emissione: 22 marzo 2017.

Tema: 60° anniversario dei trattati di Roma
Valore nominale: 5 euro
Metallo: argento 925/1000
Finezza: legale 925 – tolleranza ± 3 ‰
Peso: 18 g – Tolleranza ± 5 ‰
Diametro: 32 mm
Finitura: Fior di conio/ S.U. e Proof
Bordo: godronatura spessa continua
Designer: Maria Carmela Colaneri
Zecca: Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato
Data emissione: 22 marzo 2017

Italia: Cofanetto Proof 2 euro commemorativo “400° anniversario del completamento della basilica di San Marco a Venezia” 2017.

L’Italia nel 2017, emetterà un cofanetto in qualità Proof, contenente la moneta da 2 euro commemorativa dedicata al 400° anniversario del completamento della basilica di San Marco a Venezia. La moneta verrà emessa in versione per la circolazione, in versione Proof (Cofanetto) e inserita nella divisionale FDC. La moneta raffigura la facciata della Basilica di San Marco a Venezia; in esergo, le date «1617» e «2017», rispettivamente anno di completamento della Basilica e anno di emissione della moneta, poste ai lati del monogramma «RI» della Repubblica italiana; in basso, la scritta «San Marco»; a destra «LDS», iniziali dell’autore Luciana De Simoni; in alto, la scritta «Venezia» e «R», identificativo della Zecca di Roma; nel giro, le dodici stelle dell’Unione europea. La basilica di San Marco a Venezia è la chiesa principale della città, cattedrale metropolitana e sede del patriarca. Assieme all’omonimo campanile e a piazza San Marco, che da essa prende il nome, è il principale monumento di Venezia e uno dei simboli d’Italia. Sull’anello esterno della moneta figurano le 12 stelle della bandiera dell’Unione europea. Nel cofanetto è contenuto il certificato di autenticità.Tema: 400° anniversario del completamento della basilica di San Marco a Venezia
Valore facciale: 2 Euro
Qualità: Proof
Tiratura: 8.000 Proof (totale 1.500.000 – 15.000 FDC)
Diametro: 25,75 millimetri
Peso: 8,5 grammi
Disegno: Luciana De Simoni
Zecca: Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato
Prezzo emissione: 22 euro
Data emissione: 22 marzo 2017
Images: IPZS.

Italia: 20 Euro commemorativo dedicato all’ “Arte de 17° secolo: architetto Francesco Borromini” 2017.

L’Italia attraverso la Commissione Permanente Tecnico-Artistica ha autorizzata l’emissione della moneta d’oro da 20 euro dedicata all’Arte del 17° secolo: architetto Francesco Borromini, in versione proof, millesimo 2017, da cedere, in appositi contenitori, ad enti, associazioni e privati italiani o stranieri. Dritto: busto di Francesco Borromini, ispirato a un autoritratto custodito nella chiesa di San Carlo alle Quattro Fontane a Roma; in secondo piano, la scala elicoidale all’interno di Palazzo Barberini a Roma; nel giro, “REPUBBLICA ITALIANA” tra le api, uno dei simboli della famiglia Barberini, e il nome dell’autore “U. PERNAZZA”. Rovescio: particolare del “lanternino” di Sant’Ivo alla Sapienza inserito all’interno della pianta della chiesa; ai lati, il valore “20 EURO”; in alto, “BORROMINI”; a destra, “R”, identificativo della Zecca di Roma; a sinistra, stella a otto punte, particolare dell’interno della cupola della chiesa; in basso, “1667” e “2017”, rispettivamente anno della scomparsa di Borromini e anno di emissione della moneta. Sul bordo: zigrinatura fine. Francesco Borromini, nato Francesco Castelli (Bissone, 27 settembre 1599 – Roma, 3 agosto 1667), è stato un architetto ticinese operante quasi esclusivamente a Roma, tra i principali esponenti dell’architettura barocca.
Tema: architetto Francesco Borromini
Valore nominale: 20 euro
Metallo: Oro 900/1000
Finezza: legale 900 – tolleranza ± 1 ‰
Peso: 6,451 g – Tolleranza ± 5 ‰
Diametro: 21 mm
Finitura: Proof
Bordo: zigrinatura fine
Designer: Uliana Pernazza
Zecca: Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato
Tiratura: 1.200 esemplari
Prezzo emissione: 310,00 euro
Data emissione: 2017