Polonia sempre più vicina all’euro, possibile data 2017

Poland EurozonePoco tempo fa il ministro delle Finanze Polacco Jacek Rostowski aveva annunciato che per aderire all’euro si dovevano introdurre alcune riforme per evitare spiacevoli conseguenze dopo l’adozione della moneta euro. Ora anche il Primo Ministro polacco Donald Tusk martedì ha detto che il suo paese entrerà nell’euro una volta che è pronto al 100 per cento. Il 2017 sarebbe la data indicata dal governo. Il governo polacco aveva già pensato di aderire all’euro nel 2012, ma l’ipotesi era stata scartata per la crisi e il debito sovrano dell’Eurozona.

Polonia: Il presidente Bronislaw Komorowski ha annunciato che entrerà nell’euro dopo le elezioni del 2015

President of Poland Komorowski addresses the 67th United Nations General Assembly at U.N. headquarters in New YorkLa Polonia non deve decidere se adottare l’euro fino a dopo le elezioni nel 2015, lo ha detto in un intervento attraverso l’emittente pubblica TVP1, nella serata di Lunedi 21 gennaio 2013,  il presidente Bronislaw Komorowski  , segnalando che l’attuale governo del paese non dovrebbe fissare un termine per l’adesione.

La Polonia dovrebbe avviare il processo decisionale (sull’adozione euro) dopo le elezioni parlamentari e presidenziali nel 2015. Per il momento si dovrebbe concentrare sul rispetto dei criteri per l’adozione dell’euro.

Nel mese di dicembre, il primo ministro Donald Tusk, uno stretto alleato politico di Komorowski, ha sollevato la prospettiva di rilanciare l’offerta per l’adozione immediata, dicendo che altrimenti la Polonia  rischierebbe di essere segnati come periferia dell’Unione europea.

Polonia è determinata a partecipare alla prima fila delle decisioni della UE e molti nel governo ritengono l’adesione all’euro è diventata un prerequisito per ottenere questo.

La  Polonia ha bisogno anche di modificare la propria costituzione di adottare l’euro e le probabilità che questo accada durante questo parlamento sono scarse.

Inoltre il mese scorso, il ministro delle Finanze Jacek Rostowski ha detto che il paese dovrebbe aderire alla zona euro, il più presto possibile, anche se non fino a quando non sarà sicuro e vantaggioso.

Il presidente ha detto che la Polonia dovrebbe concentrarsi sul rispetto dei criteri di ingresso “non solo perché ci piacerebbe essere nella zona euro, ma perché è un bene per l’economia polacca.”