Cancro del Bronzo e del Rame sulle monete.

Monete cancro del rame o bronzoIl cancro del bronzo o del Rame è un fenomeno corrosivo che può colpire i manufatti in bronzo o in rame e quindi anche le monete. Si manifesta come efflorescenza di colore verde o azzurrino con consistenza polverosa. È dovuto all’azione di sali (in particolare di sali di cloro) che hanno permeato la moneta e reagiscono con il rame presente nella lega della moneta determinandone la progressiva polverizzazione. Se non arrestato in tempo può provocare la distruzione della moneta. Per evitare questo problema si sconsiglia il lavaggio della moneta con acqua non demineralizzata perché il cloro potrebbe far iniziare la corrosione.
Moneta one cent cancro ramePossibili tecniche per la rimozione del problema sono:

• Rimozione meccanica delle zone già polverizzate seguita da immersione prolungata in acqua demineralizzata con frequente cambio dell’acqua al fine di sciogliere i sali dannosi (circa 30 giorni con cambi d’acqua ogni 5 giorni).
• Applicazione di inibitori come ammoniaca e acqua ossigenata seguita da benzotriazolo disciolto in alcool o etere.
Le reazione chimica che avvene è catalitica, e precisamente:
Cu(0) –> Cu+ + e- Cu+ + Cl- –>CuCl 4 CuCl + 4H2O + O2 –> CuCl2 ‘ 3Cu(OH)2 + HCl
2Cu + 2HCl –> 2CuCl + H2.
Bolle moneta euro 5 cent ossidataLe monete in euro da 1, 2 e 5 cent hanno un anima di acciaio e lo strato superficiale di rame, queste monete nel corso del tempo per vari fattori esterni presentano delle bolle che rompendosi fanno intravedere il fondo con il metallo sottostante del quale sono composte. Queste bolle superficiali non sono errori ne difetti, ma semplice ossidazione della moneta, a differenza degli eccessi di metallo che sono ben altra cosa, ossia i tondelli che si trovano nelle vasche prima di essere coniate, trattengono piccoli pezzi di metallo presenti nelle stesse, ed al momento del conio rimangono impressi con la moneta, creando gli eccessi di metallo. Questo tipi di monete sono molto frequenti nei primi anni di emissione dell’Euro, infatti la necessita di coniare una quantità di monete così elevata da parte di tutte le Zecche dell’Eurozona ha fatto si che la mole di lavoro abbia fatto tralasciare molti passaggi di pulizia dei vasconi ed ecco che queste eccedenze, non sono più delle rarità ma abbastanza comuni nella monetazione dell’Euro. Per controllare se è un’eccesso di metallo o ossidazione, si può provare a pesare la moneta con una bilancia di precisione, oppure provare a bucare il metallo in eccesso con un ago.Bolle moneta euro 5 cent ossidata b

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.